/ / Rejestracja
  • Di sogni e d'amore

Di sogni e d'amore

Poesie 1960-1964

  • cena: 70,90PLN

"Al tramonto finalmente escono dalla grotta dopo aver scavato tutto il giorno. Ma non sanno che c’è una brutta sorpresa che

li aspetta."

dossier di civiltà italiana | glossario delle parole più difficili | attività linguistiche di comprensione del testo | test finale

Temi:

Avventura | Amicizia | Natura

Tre amici con la passione dell'archeologia e una giovane archeologa stanno per scoprire la misteriosa città di Karminia, nascosta

sulle Alpi italiane. Una grande avventura comincia, tra natura, indizi misteriosi, paesaggi bellissimi ma un pericolo si nasconde tra le montagne.

Sillabo

Pronomi relativi. Pronomi e aggettivi indefiniti. Complementi indiretti. Aggettivi alterati. Alcune espressioni idiomatiche. Locuzioni avverbiali. Locuzioni temporali e

spaziali. Congiuntivo, condizionale.

Imperfetto, trapassato prossimo.

Imperativo affermativo e negativo.

Futuro semplice ed anteriore.

Infinito per istruzioni. Coordinate e

subordinate temporali. Interrogative

dirette-indirette. Ipotetiche. Discorso

diretto ed indiretto. Avvio all'uso

della forma impersonale.

 

Adattamento e attività di Giorgio Massei.

Illustrazioni di Simone Pontieri. "Rileggendo queste poesie mi sono accorto con sorpresa di avere avuto una storia sentimentale e non soltanto un amore. La differenza è piuttosto grande: un amore nasce, ha un’intensità, sfiorisce, muore, può e non può dare un colore a tutto il resto. La storia sentimentale rimane invece anche dopo la fine, e l'uomo, il mondo, la parola, i vigili urbani, le prostitute, i sassi vivono in funzione di quella speranza prima, di quel ricordo poi; non solo, ma si trasformano. Ogni valore, ogni sensazione nasce, ha un’intensità, muore nella speranza prima, nel ricordo poi. Le poesie qui contenute sono state composte per la maggior parte nel '62-'63, altre nel '61, poche nel '60 e nel '64. Seguendole cronologicamente si può afferrare l'accavallarsi e il prevalere ora di questo ora di quel motivo, secondo una logica (o più spesso secondo una non-logica) che è di tutte le manifestazioni umane. La tecnica non è essenziale. Quello che vale, oltre ogni altra considerazione, è non la musicalità, questo o quel tema, la poesia stessa; ma proprio il lungo viaggio, quella coscienza di diventare uomo acquistata gradualmente, soffrendo (come tutti d'altronde), quella consapevolezza di un distacco continuo da alcuni momenti per altre stagioni. E questa umanità, profonda, la raggiungo appunto attraverso un amore sfortunato, un lento incontro che si trascina a morire nella sua propria, semplice, esclusiva poesia, nel suo concetto troppo spirituale e idealizzato per essere realtà."

ksiazka
liczba stron 177

książka tygodnia

La felicità del lupo

La felicità del lupo

Paolo Cognetti 103,90PLN